La sicurezza sul lavoro è un obbligo di legge. Tutte le aziende sono tenute ad attuare degli adempimenti per evitare sanzioni.


La sicurezza nei luoghi di lavoro comprende una serie di misure preventive da adottare, al fine di garantire ai lavoratori un luogo di lavoro sicuro e sano, onde evitare infortuni sul lavoro o malattie professionali.

L'entità del problema e la particolarità della materia hanno reso necessario nel tempo, un'adeguata legislazione.
Oggi la sicurezza sul lavoro è definita dal D. Lgs. 81/2008 comunemente conosciuto come "Testo Unico in materia di salute e sicurezza sul lavoro" che ha abrogato il vecchio D. Lgs 626/94 comunemente chiamato “legge 626”.
Il passaggio dalla 626 all’81/08 non è stato l’unico cambiamento nel corso degli anni, a dimostrazione che la normativa è in continua evoluzione.

L'obbligo per tutte le aziende, anche quelle con un solo dipendente, è quello di organizzare e porre in essere procedure complesse e articolate, per mettere in sicurezza i lavoratori e gli ambienti di lavoro.

La legislazione attuale prevede anche un’attenta sorveglianza sull'osservanza delle norme da parte di vari organismi (ASL, Vigili del Fuoco, Inail, Ispettorato del Lavoro), con possibili sanzioni nei confronti delle aziende inadempienti.

Il nostro gruppo di professionisti fornisce un supporto completo e adeguato alle singole esigenze del cliente, dalla valutazione dei rischi al sopralluogo in azienda, offrendo inoltre informazioni dettagliate sull’evoluzione legislativa in tema di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.

Il primo importante intervento a tutela della sicurezza e salute dei lavoratori di una qualsiasi attività è la valutazione dei rischi presenti sul posto di lavoro.
La disciplina generale è regolamentata dagli articoli 15, 28 e 29 del Testo Unico della Sicurezza che la definisce un obbligo del datore di lavoro.

I nostri esperti analizzano la tipologia di azienda e i rischi connessi alle attività svolte dai lavoratori.
In base a questa osservazione stilano il documento di valutazione dei rischi a norma delle attuali disposizioni legislative.

La nostra consulenza tiene conto di diversi aspetti e necessita di prendere in considerazione diversi elementi che la compongono, tra questi vi sono i luoghi e la struttura nel suo insieme, gli impianti, i mezzi, le attrezzature, i processi di produzione, le interferenze che possono insorgere.

Nella stesura del Documento di Valutazione dei Rischi (DVR), che è uno degli obblighi a cui il datore di lavoro non può sottrarsi (art. 17 D.Lgs 81/08), bisogna elaborare e trascrivere il risultato della valutazione stessa, tenendo conto di tutti gli aspetti riscontranti in sede di sopralluogo. Il documento di valutazione dei rischi deve riguardare tutti i rischi per la sicurezza e la salute dei lavoratori, compresi quelli riguardanti gruppi di lavoratori esposti a rischi particolari , tra cui lo stress lavoro-correlato.

In particolare ci occupiamo della redazione di:


Documento di valutazione dei rischi aziendali (dvr)

Ai sensi del Titolo I, Capo III Sez. II art. 28-29 D.Lgs. 81/08;
Sanzione in caso di mancato adempimento: Arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da 2.500 a 6.400 euro.


Documento di valutazione del rischio rumore

Ai sensi del Titolo VIII, Capo II art. da 187 a 198 D.Lgs. 81/08;
Sanzione in caso di mancato adempimento: Arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da 2.500 a 6.400 euro.


Documento di valutazione del rischio vibrazioni mano-braccio e/o corpo intero

Ai sensi del Titolo VIII, Capo III art. da 199 a 205 D. Lgs. 81/08;
Sanzione in caso di mancato adempimento: Arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da 2.500 a 6.400 euro.


Documento di valutazione dei rischi per la salute e la sicurezza dei lavoratori derivanti dalla presenza di agenti chimici pericolosi

Ai sensi del Titolo IX, Capo I art. da 221 a 228 D.Lgs. 81/08;
Sanzione in caso di mancato adempimento: Arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da 2.500 a 6.400 euro.


Documento di valutazione del rischio incendio

Ai sensi del D.M. 10.03.1998 e Titolo I, Capo III Sez. VI, art. dal 43 al 46 D. Lgs. 81/08;
Sanzione in caso di mancato adempimento: Arresto da 2 a 4 mesi o ammenda da 750 a 4.000 euro.


Documento di valutazione del rischio da esposizione ad atmosfere esplosive (atex)

Ai sensi del Titolo XI, Capo I-II-III art. da 287 a 297 D. Lgs. 81/08;
Sanzione in caso di mancato adempimento: Arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da 2.500 a 6.400 euro.


Documento di valutazione del rischio stress-lavoro correlato

Ai sensi del Titolo I, Sez. II art. 28 comma 2 D. Lgs. 81/08;
Sanzione in caso di mancato adempimento: Arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da 2.500 a 6.400 euro.


Documento di valutazione del rischio da esposizione ad agenti cancerogeni e mutageni

Ai sensi del Titolo IX, Capo II art. da 236 a 241 D.Lgs. 81/08;
Sanzione in caso di mancato adempimento: Arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da 2.500 a 6.400 euro.


Documento di valutazione del rischio da esposizione ad agenti biologici

Ai sensi del Titolo X, Capo II art. da 271 a 278 D. Lgs. 81/08;
Sanzione in caso di mancato adempimento: Arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da 2.500 a 6.400 euro.


Documento di valutazione dei rischi da movimentazione manuale dei carichi e movimenti ripetitivi

Ai sensi del Titolo VI, Capo I art. da 167 a 170 D.Lgs.81/08 e Norme UNI ISO 11228 parti 1-2-3;
Sanzione in caso di mancato adempimento: Arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da 2.500 a 6.400 euro.


Documento di valutazione del rischio da esposizione a campi elettromagnetici (CEM)

Ai sensi del Titolo VIII, Capo IV art.206 a 212 D.Lgs.81/08;
Sanzione in caso di mancato adempimento: Arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da 2.500 a 6.400 euro.


Documento di valutazione del rischio da esposizione a radiazioni ottiche artificiali (ROA)

Ai sensi del Titolo VIII, Capo V art. da 213 a 218 e art. 306 comma 3;
Sanzione in caso di mancato adempimento: Arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da 2.500 a 6.400 euro.


Documento di valutazione del rischio da esposizione ad amianto

Ai sensi del Titolo IX, Capo III, Sez. II art. da 248 a 261 D.Lgs. 81/08.
Sanzione in caso di mancato adempimento: Arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da 2.500 a 6.400 euro.


Documento di valutazione dei rischi interferenti per i lavori in appalto (DUVRI)

Ai sensi del Titolo I, Capo III Sez. I art.26 D.Lgs.81/08;
Sanzione in caso di mancato adempimento: Arresto da 2 a 4 mesi o ammenda da 1.500 a 6.000 euro.


Piano di sicurezza e coordinamento (PSC)

Ai sensi del Titolo IV art. 100 del D.Lgs 81/08;
Sanzione in caso di mancato adempimento: Arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da 2.500 a 6.400 euro.


Piano operativo di sicurezza (POS)

Ai sensi del Titolo IV art. dal 90 al 100 del D.Lgs 81/08;
Sanzione in caso di mancato adempimento: Arresto da 3 a 6 mesi o ammenda da 2.500 a 6.400 euro.


P.I.M.U.S.

Ai sensi del Titolo IV sez. V art. 131 e 138 del D.Lgs 81/08;
Sanzione in caso di mancato adempimento: Arresto da 2 a 4 mesi o ammenda da 1.000 a 4.800 euro.

Gli altri servizi in tema Sicurezza del Lavoro



Richiedi informazioni

senza impegno
 Autorizzo Ciciani & Petricca al trattamento dei dati